Marcello Cuneo

Vive e lavora a Milano dove si è laureato in architettura. Dopo aver avviato gli studi di giurisprudenza è approdato all’architettura passando attraverso la pittura e la scultura in ceramica. Ha iniziato a occuparsi di architettura collaborando con l’architetto Lino Saltini dal 1959 al 1962 e successivamente con l’architetto Giò Ponti dal 1962 al 1970, con il quale ha partecipato alla realizzazione di importanti progetti internazionali: palazzi per uffici, grandi magazzini, musei, chiese. Dal 1971 svolge attività di libero professionista. Ha disegnato per “La linea” di Lurago d’Erba, Cassina di Meda, per Arflex e per la Comforto di Ahlen (Germania), tessuti stampati per la Jsa di Busto Arsizio, apparecchi di illuminazione per la Valenti e la Stilnovo di Milano, container laboratori per ricerche oceanografiche per l’E.N.E.A. di La Spezia, moduli espositivi per il C.N.R. di Roma e laminatoi per la Mino di Alessandria. Ha collaborato, per la parte illuminazione, alla realizzazione della biblioteca dell’Università di Salisburgo con lo studio Prossinger e Windisch. Ha inoltre scritto per la rivista “Ville e Giardini”. Ha ricevuto i seguenti premi: Premio “A. Palladio” 1967 per il disegno industriale nella ceramica per la lampada “Longobarda”, produzione Gabbianelli - Milano. Premio “Guten Industrieform” 1978 - Hannover per una sedia pluriuso “System 10”, produzione Comforto - Ahlen (Germania). Menzione d’onore all’XI Compasso d’Oro 1979 per la poltrona “Cross” prodotta dalla Arflex e per un altoparlante prodotto dalla Ghieri - Milano. Suoi pezzi sono stati esposti in diverse mostre in Italia e all’estero tra cui “Italy:New Domestic Landscapes” - Museum of Modern Art - New York, “Introduction to design” - Israel Museum - Gerusalemme, “Design e Design” - Milano, “BIO” - Lubiana, “Italienisches Mobel Design 1950-80” Stadt Museum - Colonia.

Produttore che lavoro con Marcello Cuneo